Archivio News - Dettaglio Notizia

FORTE DI BIBBONA, AFFIDATI GLI INCARICHI NECESSARI AL TRASFERIMENTO

Affidati gli incarichi professionali finalizzati al conseguimento dell’accordo di valorizzazione per il trasferimento al patrimonio del Comune di Bibbona del bene demaniale “Forte di Bibbona”, situato nella frazione di Marina. Sicuramente una delle più emblematiche strutture storiche presenti nel territorio comunale, per la quale l’Amministrazione si sta fortemente impegnando affinché questa realtà possa diventare un volano per incrementare la crescita culturale, storica e architettonica del territorio a beneficio dell’intera collettività.

Al tavolo tecnico operativo svoltosi a Firenze presso il Segretariato Regionale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo della Toscana, l’Assessore ai Lavori Pubblici Enzo Mulè e l’Assessore al Patrimonio Enzo Mobilia, insieme con il Responsabile del Settore Lavori pubblici, l’architetto Paolo Simoncini,, in prospettiva di un trasferimento a titolo non oneroso al patrimonio comunale del bene in questione, hanno condiviso con gli interlocutori ministeriali gli indirizzi necessari alla predisposizione del relativo programma di valorizzazione, specificando le linee strategiche generali che si intendano perseguire.

Dall’incontro è emerso l’impegno formale da parte dell’Amministrazione Comunale di predisporre il programma, corredato da adeguate valutazioni tecniche e finanziarie per rilevarne la relativa fattibilità.

La scelta di affidare incarichi esterni, rispettivamente all’architetto Argelassi Marco, già progettista di alcuni lavori eseguiti nel passato sulla struttura e quindi già in possesso di rilievi e di documentazione di supporto, e alla dott.ssa Batistoni Lucia, già revisore dei conti dell’Amministrazione Comunale e pertanto contabile di fiducia per quanto attiene alla redazione del piano ed analisi economico-finanziaria, è stata dettata dai tempi ristretti che l’Amministrazione si è prefissata al fine di presentare il prima possibile il suddetto programma di valorizzazione, affinché l’iter procedurale riprenda il percorso senza soluzione di continuità fino ad arrivare alla formalizzazione del relativo trasferimento.

torna all'inizio del contenuto