Archivio News - Dettaglio Notizia

FESTA DELL'ALBERO, 4 I LECCI PIANTUMATI DAGLI STUDENTI NEL PLESSO SCOLASTICO DE LA CALIFORNIA

Una festa ben riuscita quella di lunedì 21 Novembre, in occasione della giornata dedicata all’albero dove, con il favore del bel tempo, sono stati messi a dimora 4 piante di leccio nell’area esterna al plesso scolastico de La California. All’iniziativa hanno partecipato i ragazzi della quinta A e quinta B della scuola primaria ‘Leonardo da Vinci’, accompagnati dalle loro insegnanti.

“Oggi siamo qui per la festa degli alberi, una sorta di compleanno, e questi alberi che oggi andremo a piantumare – ha sottolineato l’Assessore all’ambiente, Enzo Mulè – sono i vostri e per questo dovete curarli e tutelarli. Quando sarete grandi e passerete di qua, potrete dire con orgoglio di essere stati voi, insieme ai vostri compagni, a piantarli”.

Erano presenti alla manifestazione una rappresentanza della locale polizia, il referente di Legambiente, Angelo Ferrara, l’Assessore alla cultura e istruzione, Manuela Pacchini, la dirigente scolastica Cecilia Cariello e il comandante della locale stazione dei Carabinieri, Mario Caramelli. Presenza fondament e per la riuscita della manifestazione è stata quella degli uomini del reparto carabinieri biodiversità di Cecina, che con la loro esperienza hanno illustrato ai ragazzi l’utilità degli alberi e come fare per farli nascere e crescere.

“Quello di oggi è un gesto concreto compito nell’interesse di tutti e quindi – ha spiegato l’Assessore Pacchini – condividiamolo e rispettiamo la natura e gli alberi che fanno parte della nostra vita e ci aiutano a vivere meglio”. Nell’occasione l’amministrazione comunale ha accolto favorevolmente la volontà di alcuni residenti de La California che hanno deciso di dedicare due esemplari in ricordo dei loro cari defunti, Roberto e Albino Beltrame.

“La prima festa dell’albero in Italia risale al 1898: pensate quanti alberi sono stati piantati da allora. Quest’anno, inoltre, partecipiamo ad un progetto nazionale più ampio – ha commentato il maresciallo del reparto carabinieri biodiversità di Cecina, Roberto Pella – dal nome ‘Un albero per il futuro’, pensato per creare un vero e proprio bosco diffuso in tutti gli istituti scolastici. Ad ogni pianta, infatti, sarà applicata una fascetta dotata di QR Code, in modo da registrare e georeferenziare ogni esemplare che oggi sarà messo a dimora, esemplare che sarà visibile sul sito internet dedicato e che potrete controllare in qualsiasi momento per rendervi conto delle dimensioni del bosco: dall’anno scorso abbiamo piantato oltre 27mila alberi”.

Al termine della piantumazione e della colazione offerta dall’amministrazione, gli studenti hanno ricevuto in regalo il testo ‘L’uomo che piantava gli alberi’ di Jean Giono e una piccola pianta di mirto da mettere a dimora in casa con le proprie famiglie.

torna all'inizio del contenuto